Recensioni‎ > ‎

Torto marcio - Alessandro Robecchi

pubblicato 20 gen 2017, 07:54 da Libreria Italiana Lussemburgo
La città di Milano, cupa, grigia, ma allo stesso tempo sbarazzina, fa da sfondo al noir originale di Alessandro Robecchi: Torto marcio. Tre posti diversi di Milano, lontanissimi tra loro e diversissimi per frequentazione e ambienti culturali, e tre omicidi tengono occupato Carlo Monterossi, un autore televisivo di una terribile trasmissione trash, che si improvvisa detective con il suo amico Oscar Falcone. Milano è infatti paralizzata dal killer dei sassi. In pochi giorni due cadaveri e due casi apparentemente diversi che portano la stessa firma: un sasso lasciato sopra il corpo ucciso come segno di riconoscimento. Il primo ammazzato è un commerciante ricco e senza ombre nel passato e il secondo è un uomo qualunque. Ma perché sono stati uccisi? E cosa c’entra il nostro Carlo Monterossi? Robecchi firma con Torto marcio un appassionante mistero a tinte sociali perché il protagonista del suo libro è un personaggio che si vergogna del suo lavoro e che proprio quando nel suo programma trash si parla del serial killer decide finalmente di fare marcia indietro, lasciando tutto e trasformandosi in un piccolo eroe quotidiano. Katia Sironi, l’agente di Carlo, ha bisogno di lui perché hanno rubato all’anziana madre un gioiello prezioso, una pietra che sembra avere qualcosa di strano, qualcosa che potrebbe c’entrare proprio con il sasso liscio e perfetto che viene lasciato sopra i cadaveri martoriati dal misterioso killer che nel frattempo ha ucciso una terza persona. Toccherà al nuovo eroe Monterossi scovare l’omicida e riportare a casa l’anello della madre della sua fedelissima amica Katia. 

Sellerio 2017  - 15.00 €
Comments