Recensioni‎ > ‎

Ognuno potrebbe - Michele Serra

pubblicato 20 mar 2016, 12:53 da Libreria Italiana Lussemburgo
Ognuno potrebbe di Michele Serra è un ritratto del giovane spaesato, condannato a vivere in un limbo sociale immobile. Dopo il grande successo de Gli sdraiati, il giornalista e scrittore romano fotografa in tanti scatti di parole Giulio Maria, un ragazzo costretto nella sua contemporaneità, ma che potrebbe, potenzialmente, compiere un atto di ribellione, che cambierebbe tutto, che ci renderebbe migliori, più consapevoli, più volti verso il cambiamento. In un Nord Italia industriale e artigiano dove si va in giro in suv, dove la gente passa le sue giornate nei centri commerciali e dove nessuno conosce più l’altro, vige la regola dell’anonimato sociale. Giulio Maria è figlio unico di due genitori anziani, è un sociologo, un ricercatore, ma in realtà non fa mai niente, fino a quando non si rende conto del suo immobilismo. E’ infatti la morte di un cinghiale nel regno delle rotonde stradali a scuotere il piccolo paese dove tutti ti dicono che stanno “piuttosto bene”, il che equivale ad un “piuttosto male”. L’osservazione maniacale di quel corpo morto, le fotografie scattate al cinghiale con gli smartphone e il sentirsi piccoli piccoli di fronte a quell’animale senza vita costringono Giulio Maria ad una presa di coscienza di se e degli altri. Il suo amico Ricky, l’azienda di famiglia caduta nell’immobilità: per il ragazzo tutto è segno di una miseria presente e, se non si compierà qualche gesto davvero rivoluzionario, potrebbe compromettere anche il futuro.
Feltrinelli 2015 Euro 14.00
Comments