Recensioni‎ > ‎

Le ultime diciotto ore di Gesù - Corrado Augias

pubblicato 20 mar 2016, 13:00 da Libreria Italiana Lussemburgo
Corrado Augias rilegge una pagina della nostra storia fondamentale, quella del processo e la condanna di Gesù di Nazareth e analizza, attraverso secoli di discussioni storiche e teologiche, una vicenda che, a torto, tutti crediamo di conoscere. Ma cosa accadde davvero in quelle ultime ore cruciali che hanno visto il giovane profeta giustiziato sul patibolo romano a Gerusalemme, nell’anno convenzionalmente datato 33 della nostra era? Augias mette ordine in quel pugno di ore, circa diciotto. Chi aveva ordinato l’arresto di Gesù? Perché? Il processo era celebrato in base a quali accuse? Secondo quale rito? Per la prima volta poi il punto di vista del narratore è dalla parte degli occupanti romani, per capire che effetto facevano agli occhi disincantati dei padroni del mondo quei profeti esaltati di Dio. Tanti i personaggi mitici che il romanziere mette in scena: Ponzio Pilato, politicamente debole, incerto e la moglie tormentata e misteriosa Claudia Procula, Caio Quinto Lucilio intellettuale testimone degli eventi, Giuda forse ingiustamente colpevolizzato e Maddalena la discepola donna. Ci sono poi l’adultera senza nome che salva Gesù dalla lapidazione, Giuseppe e Maria che piangono disperati la morte dell’amato figlio e la folla di Gerusalemme. Le ultime diciotto ore di Gesù è un affresco storico entusiasmante però l’arte narrativa di Corrado Augias lo rende a tratti un noir, di cui già sappiamo la fine, ma di cui però seguiamo comunque le vicende con il fiato sospeso.
Einaudi 2015 Euro 20.00
Comments