Recensioni‎ > ‎

Le nostre vite senza ieri - Edoardo Nesi

pubblicato 07 mar 2012, 07:15 da Libreria Italiana Lussemburgo
Edoardo Nesi, regista e scrittore vincitore del premio Strega nel 2011 con Storia della mia gente, propone un nuovo libro, che rappresenta la continuazione del precedente. Il romanzo si sviluppa attraverso la narrazione degli avvenimenti più significativi che hanno caratterizzato quest'ultimo anno, in un diario che affianca le esperienze personali ad una cronaca in grado di illustrare la situazione in cui ci troviamo. Vengono chiamati in causa la crisi dell'economia, lo scenario politico italiano e quello mondiale, che vede gli Stati Uniti e l' euro sull'orlo del collasso. Ma il volume rappresenta molto di più, si propone infatti come una sorta di manifesto per un nuovo modo di concepire il lavoro e l'economia, con la speranza di poter contribuire, in una certa misura, ad una rinascita dell'Italia sotto il segno dello sviluppo e della crescita guidata dalla cultura. 
Quando sembra calare il sipario sullo splendore di un Paese, sulle sue passate ricchezze, si aprono due possibilità. Abbandonarsi al tramonto, oppure cogliere, nel presente, i segni del futuro. Le nostre vite senza ieri sceglie questa seconda strada e, non senza un bagliore di struggente nostalgia per gli anni della crescita spontanea dell'economia nazionale e mondiale, volge lo sguardo ai figli, ai ragazzi di oggi: a coloro che dovranno risollevare le sorti dell'Italia e del mondo; a coloro che hanno ereditato dai propri genitori - per la prima volta dopo tante generazioni - un mondo più povero e meno accogliente; a coloro che dovranno misurarsi, senza regole certe, con coetanei agguerriti da tutto il mondo e non solo dal paese accanto; a coloro che dovranno dimenticare il proprio "ieri" per aggredire il "domani"; che dovranno avere, e tradurre in realtà, idee che i propri genitori non potranno e non dovranno capire, altrimenti sarebbero idee già vecchie e inutili; a coloro che chiedono fiducia, almeno fiducia. Il nuovo libro di Edoardo Nesi è un messaggio nella bottiglia, un intreccio inestricabile e misuratissimo di nostalgia, entusiasmo per la vita, il lavoro; è una lama che entra negli aspetti più vivi e dolenti ed essenziali della realtà che ci circonda.

Bompiani 2012, 157 pagine, 16.00 €.