Recensioni‎ > ‎

Il grande futuro - Giuseppe Catozzella

pubblicato 22 feb 2016, 01:23 da Libreria Italiana Lussemburgo
Amal e Ahmed sono amici. Si separano, si cercano e questo li porterà a vivere, amare, a credere. Il grande futuro di Giuseppe Catozzella è un romanzo che sembra un’epopea, il racconto di una guerra, di vuoti riempiti dalla religione e dalla necessità di sposarsi non solo qualcuno, ma un’idea. Amal è il più povero dei poveri in un’isola in cui i neri sono costretti ad impugnare il fucile da una parte e il libro sacro dall’altra. Ahmed invece è il figlio del signore più ricco del villaggio. I due ragazzi si promettono eterna amicizia, ma la guerra divide le loro strade. Amal rimane solo perché persino il padre lo abbandona e allora l’unico posto in cui rifugiarsi è la Grande moschea del deserto dove l’imam diventerà per lui una sorta di guida. L’Islam lo salva, lo avvolge, ma il suo cuore non cede alla pressione dei reclutamenti degli estremisti. Fino al giorno in cui il padre ritorna e lo convince ad arruolarsi. Il Corano diventa così la base per una lotta, una guerra in nome di un Dio. Ma Ahmed che fine ha fatto? Il bene e il male si contrappongono in un altare di false speranze, di promesse, di abbagli. Tutto cambia però quando nel cuore di Amal si fa largo Marya e l’amore per lei lo porterà verso un nuovo grande futuro in cui finalmente molte cose diventano chiare e coerenti e in cui forse anche Ahmed potrebbe tornare ad occupare un posto nella vita di Amal. Il grande futuro ci conduce nel percorso degli estremismi del cuore, negli antri della povertà e li illumina verso una possibile rinascita. 
Feltrinelli 2016 EUR 16.00

Comments