Recensioni‎ > ‎

Il bassotto e la regina - Melania Mazzucco

pubblicato 01 mar 2017, 02:47 da Libreria Italiana Lussemburgo   [ aggiornato in data 01 mar 2017, 02:52 ]
Platone è un bassotto dal pelo lungo e la coda a pennello. Un cane da salotto, di quelli nati per fare compagnia agli uomini. A Yuri, per esempio, studente di filosofia «con gli occhiali sempre appannati». Ma durante le vacanze Yuri segue Ada su una nave da crociera, lasciando il bassotto alle cure del portiere. E proprio nella solitudine della notte di Natale avviene per Platone l’incontro che gli cambierà la vita. Nella cantina del palazzo, il Tatuato nasconde scatoloni pieni di animali di contrabbando: scimmie, iguane, serpenti a sonagli, una vecchia tartaruga leopardo di nome Leo, e lei, la Regina, un’elegante levriera afghana, giovanissima, «poco piú che un gomitolo di neve». Per Platone è il colpo di fulmine. Ma il cuore della Regina è altezzoso, e neanche le canzoni che il bassotto intona giorno e notte per tenerle compagnia riescono a sedurla. A raccontarci questa storia tenera e profonda, dal suo osservatorio speciale tra le foglie di un albero, un pappagallo che conosce tutte le lingue del mondo, e tutte le pieghe dell’anima. Melania Mazzucco ci appassiona e ci commuove col piú classico dei generi, regalandoci una favola di rara intensità, in cui la tenacia e la purezza dei sentimenti conquistano, prima di tutto il lettore.

Einaudi 2012 e 2015 - 10,00 € 

Comments