Recensioni‎ > ‎

Farla franca - Gherardo Colombo, Franco Marzoli

pubblicato 14 feb 2012, 06:51 da Libreria Italiana Lussemburgo   [ aggiornato in data 14 feb 2012, 06:51 ]
La legge è uguale per tutti è un approfondimento su Mani pulite, scritto a quattro mani da Franco Marzoli e Gherardo Colombo, quest'ultimo fu un uomo fondamentale nelle indagini e nei processi che hanno sconvolto la classe politica italiana negli anni novanta. Colombo infatti, era uno dei magistrati che facevano parte del pool della procura di Milano, guidato da Francesco Saverio Borrelli, che venne incaricato di indagare sul sistema di corruzione e di finanziamenti illeciti ai partiti, meglio noto come Tangentopoli.
Colombo e Marzoli sono due amici di vecchia data e dopo molto tempo si incontrano in un caldo pomeriggio estivo per chiacchierare. Assieme a Franco ci sono due giovani: Emanuele, laureato in giurisprudenza che lavora come praticante avvocato a Milano, appassionato di diritto e di storia giudiziaria, e Irene, specializzanda in lettere presso l'università di Siena. I due ragazzi sono curiosi di conoscere i fatti di Mani pulite, narrati da una persona che ha li ha vissuti in prima persona. La storia si sviluppa attraverso un intreccio di vicende personali e di quegli accadimenti storici torbidi che indignarono l'opinione pubblica e che, di fatto, hanno sancito il passaggio tra la prima e la seconda repubblica. La legge è uguale per tutti di Colombo e Marzoli è una conversazione appassionata, che, partendo da una delle vicende più torbide degli ultimi anni, fa riflettere sui concetti di etica e giustizia.

Longanesi 2012, 286 pagine, 13.90 €.