Le nostre recensioni

Lealtà - Letizia Pezzali

pubblicato 10 ott 2018, 02:51 da Libreria Italiana Lussemburgo

Lealtà – Letizia Pezzali

Einaudi 2018, €17.00

 

Il libro racconta la decennale ossessione di Giulia, prima studentessa ventenne a Milano, poi professionista affermata a Londra, per il bancario Michele; e l’ambiente è quello dell’alta finanza, un mondo frenetico e spietato in cui vige la legge del guadagno. Quando Giulia incontra Michele a una conferenza di cui è il relatore, viene immediatamente attratta dal suo aspetto di uomo di altri tempi. Nonostante Michele sia sposato i due iniziano una relazione molto intensa in cui, a poco a poco, Giulia diventa gelosa e insistente,a tratti ossessiva, pericolosa per un uomo che non ha intenzione di lasciare moglie e figlia. A causa di questo atteggiamento Michele si fa sempre più distante e alla fine la loro storia si interrompe. Passano una decina d’anni prima che Giulia, tornata per affari a Milano, ricontatti Michele. E di nuovo tutto ricomincia, con qualche anno in più. Ma è proprio ora che la loro storia finalmente trova un equilibrio e si cristallizza, rompendo il legame che aveva vincolato Giulia alla figura, forse idealizzata negli anni, di Michele. La scrittura di Letizia Pezzali è colta, ricca di immagini e metafore, senza per questo risultare pesante o difficile. La storia scorre rapidamente e risulta facile immedesimarsi in Giulia: forse ognuno di noi da giovani ha amato troppo, idealizzando una persona che, col passare del tempo, non si è rivelata poi così speciale.

 

Chiara Galimberti per la Libreria Italiana

Petrademone - Manlio Castagna

pubblicato 10 ott 2018, 02:31 da Libreria Italiana Lussemburgo

Petrademone. Il libro delle porte. Vol.1 – Manlio Castagna

Mondadori 2018, €17.00

 

Su consiglio di un nostro piccolo lettore ho preso questo libro per la libreria, all’arrivo ne ho sfogliato alcune pagine per conoscerne il contenuto, come faccio sempre e… non sono riuscita a staccarmene fino alla fine!

Questo fantasy per ragazzi è avvincente, ben scritto e ben strutturato, un bellissimo esordio di Manlio Castagna che racchiude tutta una serie di tematiche e valori fondamentali che trovo facciano bene al cuore, alla mente e alla coscienza dei grandi come dei "meno grandi".

Il personaggio principale è Frida che, persi i genitori, è costretta a traslocare nella tenuta dello Zio Barnaba; già dalle prime ore nota alcune stranezze nella villa, che nessuno è in grado (o vuole) spiegarle, e ben presto viene trascinata in un grande mistero: che fine hanno fatto tutti i cani di Petrademone?

Con i gemelli Gerico e Tommaso e la cugina Miriam formeranno una potente squadra in grado di risolvere l’enigma, imparando a districarsi in un mondo dove niente e nessuno è quel che sembra, tra libri e pietre magiche, cani sorveglianti, nebbie misteriose, strane creature e segreti che vengono dal passato.

Finalmente un bel fantasy italiano in grado di competere con le già affermate saghe americane; l’unica pecca di questo libro è dover aspettare l’inizio del 2019 per leggerne il seguito!

 

Chiara Galimberti per la Libreria Italiana

Tutte le ragazze con una certa cultura hanno almeno un quadro di Schiele appeso in camera - Roberto Venturini

pubblicato 16 mag 2018, 07:30 da Libreria Italiana Lussemburgo   [ aggiornato il 16 mag 2018, 07:30 da Toni ]

Tutte le ragazze con una certa cultura hanno almeno un quadro di Schiele appeso in camera – Roberto Venturini

Sem edizioni 2017, €16.00

 

Tratto dalla serie web omonima girata dall’autore e da Felice Bagnato (disponibile su YouTube) il romanzo di Venturini narra la storia d’amore tra Luca, assistente universitario, e Silvia, studentessa nonché appassionata d’arte. Fin qui tutto normale, quasi noioso.. Se non fosse che questo romanzo è tutto tranne che scontato, anzi è irriverente, sarcastico, a tratti cinico, e racconta l’amore di  una coppia che si tormenta e si compiace di tormentarsi. La narrazione è un trionfo di citazioni, dall’arte alla filosofia, dalla letteratura alla psicologia, dai cartoni della Disney a Bim Bum Bam, che fanno divertire il lettore più preparato. Gli altri lettori dovranno invece ricercare continuamente il significato di una o dell’altra citazione, senza però annoiarsi e imparando ad orientarsi tra la “ciclotimia”, i “radical chic”, i "new normal", "hygge" e "hipster". È un romanzo che analizza con la lente di ingrandimento la generazione dei trentenni depressi, precari, intellettualoidi e insoddisfatti cronici, la cui paura più grande è quella di apparire “normali”. È un romanzo che spiazza, che non ti aspetti, che lascia perplessi e addirittura infastidisce in alcuni passaggi, ma che non riesci a smettere di leggere. Originale anche il titolo, il più lungo che abbia mai trovato.

 

Chiara Galimberti per la Libreria Italiana

L'arminuta - Donatella Di Pietrantonio

pubblicato 16 mag 2018, 07:27 da Libreria Italiana Lussemburgo   [ aggiornato il 16 mag 2018, 07:27 da Toni ]

L’Arminuta di Donatella Di Pietrantonio

Einaudi 2017, €17.50

 

Era pratica abbastanza comune che un figlio nato da una famiglia numerosa e poco agiata venisse cresciuto da un parente con maggiori possibilità (ricordate i fill’e anima nell’Accabadora di Michela Murgia?). È quello che succede in un primo momento alla protagonista dell’ultimo romanzo di Donatella Di Pietrantonio, “L’Arminuta”. Cresciuta da quelli che credeva i propri genitori, nell'agio e nelle coccole, al contrario del romanzo sopracitato viene però anche improvvisamente restituita a quelli che scopre essere i propri genitori biologici. Il passaggio da una famiglia all'altra è traumatico: nella nuova parlano solo il dialetto e si azzuffano per due rigatoni al sugo. Si ritrova a dormire con una sorella che fa ancora la pipì a letto, ma, nello sradicamento e nella rabbia verso la famiglia che l’ha abbandonata senza spiegazioni, l’unica consolazione è proprio la sorella Adriana, maleducata e sfrontata, ma anche intelligente e protettiva. Capire perché è diventata un’Arminuta (una ritornata) diventerà la sua unica ossessione e le motivazioni che scoprirà renderanno ancora più traumatico l’abbandono. Perché di abbandono parla questo libro, di un doppio abbandono anzi, prima della madre biologica e poi di quella adottiva.

 

Chiara Galimberti per la Libreria Italiana di Lussemburgo

 


Una storia nera - Antonella Lattanzi

pubblicato 16 mag 2018, 07:22 da Libreria Italiana Lussemburgo   [ aggiornato il 16 mag 2018, 07:22 da Toni ]

Una storia nera di Antonella Lattanzi

Mondadori 2017, €18.00

 

Anche se Carla e Vito sono separati da due anni, Vito continua a seguire Carla, ad esserne geloso, a minacciarla. Si sono separati proprio perché lui è un marito violento, che l’ha sempre picchiata per qualsiasi sciocchezza: poteva essere un vestito corto, una frase mal interpretata, un saluto al commerciante di quartiere, qualsiasi cosa lo infastidisse. I due si rivedono alla festa di Mara, la loro figlia più piccola, e dopo quella serata Vito scompare improvvisamente. Tutti lo cercano: non solo Carla con gli altri due figli Rosa e Nicola, ma anche la seconda famiglia di Vito, che lui frequenta in segreto da molti anni, e soprattutto lo cerca con tutti i mezzi possibili la potente e temibile famiglia d’origine pugliese. Quando viene trovato morto in una discarica dopo alcuni giorni, le prime sospettate sono subito l’ex moglie Carla e l’amante Milena. Da qui comincia la descrizione del  processo e la ricostruzione del delitto, tassello per tassello: non manca il colpo di scena finale, che rende ancora più interessante un libro già molto avvincente, crudelmente ben scritto. “Una Storia nera” è un romanzo di violenza, il racconto di un amore malato, una riflessione sulla solitudine e sull'impossibilità di difesa delle vittime (quasi sempre). 

 

Chiara Galimberti per la Libreria Italiana

Solo flora - Stefania Bertola

pubblicato 16 mag 2018, 07:15 da Libreria Italiana Lussemburgo   [ aggiornato il 16 mag 2018, 07:15 da Toni ]

Solo Flora – Stefania Bertola

Feltrinelli 2016, €13.00

 

A quindici anni, se si deve scegliere fra passare un anno in Australia o in uno sperduto paesino nella provincia piemontese, non si hanno dubbi: si sceglie il paesino, purché sia vicino al tuo ragazzo. E così Flora lascia partire la madre in trasferta di lavoro e va ad abitare con una zia speciale. Perché la zia Maria Pia è una dei DP, i different people, e risiede a San Martillo, uno dei pochi comuni italiani ad ospitare le creature magiche. Nella comunità abitata da maghi, elfi, vampiri, licantropi e altre creature, Flora si troverà per la prima volta ad essere la “diversa” e la vita di una Normal in un mondo di DP è durissima, soprattutto se si deve scegliere anche in amore tra Leo, il fidanzato Normal, e un irresistibile mago. Ed è ancora più dura se si scatenano le gelosie di una bellissima maga in grado di riempirle il corpo di spine dolorose e di mettere a repentaglio la sua missione per salvare San Mirtillo.

Lo stile di Stefania Bertola come sempre è godibile e fresco, leggero e frizzante. Le sue storie sono piacevoli ma non banali e sempre condite da un’ironia intelligente. Nel romanzo l’elemento fantastico risalta in maniera marcata, soprattutto perché inquadrato in uno scenario realistico e il contrasto tra i due mondi è talmente esagerato da risultare spassoso, coinvolgendo il lettore a tal punto che le pagine si fanno bere, letteralmente.

 

Chiara Galimberti per La Libreria Italiana

Berlin 4. I lupi del Brandeburgo - Fabio Geda e Marco Magnone

pubblicato 16 mag 2018, 07:10 da Libreria Italiana Lussemburgo   [ aggiornato il 16 mag 2018, 07:10 da Toni ]

Berlin 4. I lupi del Brandeburgo – di Fabio Geda e Marco Magnone

Mondadori 2017, €15.00

 

Quarto libro della saga “Berlin” di Fabio Geda e Marco Magnone, una serie per ragazzi che piace tanto anche a noi “grandi”. In una Germania fredda e inospitale ormai da tre anni un virus ha sterminato tutti gli adulti e lasciato bambini e ragazzi soli a cavarsela. Divisi in bande rivali si alleano, si scontrano, fanno amicizie e alleanze e a spingerli ci sono unicamente la fame e il desiderio di sopravvivere, almeno fino a quando il virus non reclamerà anche la loro vita. In questo episodio (quarto dei sette previsti dagli autori) Jakob, Bernd, Christa, Britta, Timo e gli altri protagonisti che abbiamo imparato a conoscere, sono alla ricerca di Nina, rapita da strani esseri in tute bianche. Chi sono queste figure? Cosa vogliono da Nina? E perché la portano con loro su una strana isola attraverso il Brandeburgo, il paese abitato dai lupi?

Con “I lupi del Brandeburgo” il ritmo del racconto è ancora più veloce e incalzante che nei precedenti libri, la suspense è forte e il grande colpo di scena ci fa desiderare che il quinto libro esca al più presto. Tutto quello che abbiamo imparato finora vacilla: e se non fossero morti proprio tutti gli adulti?

 

Chiara Galimberti per la Libreria Italiana 

 

 

C'è un re pazzo in Danimarca - Dario Fo

pubblicato 16 mag 2018, 07:01 da Libreria Italiana Lussemburgo   [ aggiornato il 16 mag 2018, 07:01 da Toni ]

C’è un re pazzo in Danimarca – Dario Fo

Chiarelettere 2015, €13.90

 

Danimarca del ‘700.  Protagonisti sono Cristiano VII,  il re pazzo, la sposa Carolina Matilde, il suo amante J.F.Struensee e il figlio del re Federico VI. Re Cristiano governa il paese alternando la pazzia a momenti di straordinaria lucidità avviando, insieme a Struensee, riforme rivoluzionarie come l'abolizione della tortura, la libertà di stampa, la riforma agraria e scolastica. I due, con Carolina, saranno al centro di un triangolo amoroso e di un colpo di stato orchestrato dalla regina madre che porterà il medico alla forca, la principessa all'esilio e il re pazzo confinato nelle sue stanze. Ma il sogno della rivoluzione, sebbene soffocato, verrà portato avanti dal principe Federico.

Dario Fo sviluppa il romanzo alternando brani dei diari personali dei protagonisti: espediente che dona personalità e ritmo incessante al racconto. Con ironia e chiarezza ci narra una vicenda storica per lo più sconosciuta trasformandola in una sceneggiatura in cui sembra di vedere i personaggi e di sentirli parlare. E noi lettori non possiamo altro che divorare le pagine incuriositi e affascinati, pensando che sarebbe bello se la storia fosse insegnata così nelle nostre scuole.

 

Chiara Galimberti per la Libreria Italiana

Ragione e sentimento - Stefania Bertola

pubblicato 16 mag 2018, 06:59 da Libreria Italiana Lussemburgo   [ aggiornato il 16 mag 2018, 07:02 da Toni ]

Ragione e Sentimento – Stefania Bertola

Einaudi 2017, €17.50

 

L’intenzione di Stefania Bertola di riscrivere “Ragione e sentimento” di Jane Austen, ambientandolo nella Torino del 2014, invece che nel Surrey di fine ‘700, poteva trasformarsi nella  brutta copia del grande romanzo inglese. E invece non è così. L’autrice mantiene  la trama, la struttura, le caratteristiche principali dei personaggi e addirittura i loro nomi, Eleonora, Marianna e Margherita al posto di Elinor, Marianne e Margaret. Anche qui la morte di un padre lascia nello scompiglio e nell’improvvisa povertà le sue donne, costrette a lasciare la tenuta di famiglia e ad arrangiarsi per vivere. E le protagoniste principali sono sempre le due sorelle maggiori, Eleonora a rappresentare la ragione e Marianna che incarna il sentimento, entrambe alla ricerca dell’amore. Allo scenografico e romantico Surrey si sostituisce la Torino contemporanea e i personaggi si scambiano messaggi sul cellulare invece che missive.

È la penna ironica e divertente della Bertola a fare la differenza e ad evitare il possibile disastro. Con il ritmo incalzante, la descrizione ironica ma non ridicola dei personaggi e il narratore sempre presente, che non risparmia commenti e anticipazioni, il romanzo risulta veramente piacevole da leggere.

 

Chiara Galimberti per la Libreria Italiana

Passeggeri notturni - Gianrico Carofiglio

pubblicato 16 mag 2018, 06:54 da Libreria Italiana Lussemburgo   [ aggiornato il 16 mag 2018, 06:54 da Toni ]

Passeggeri notturni - Gianrico Carofiglio

Einaudi 2016, € 12.50

 

Una raccolta di trenta racconti di tre pagine ciascuno, una serie di soluzioni inattese, ironiche, in un susseguirsi di folgoranti pensieri. Voci, profumi, lampi di conversazione, figure per lo più femminili sfuggenti e indimenticabili in un avvicendarsi di aneddoti, brevi saggi e racconti fulminei. Nei “Passeggeri Notturni” si alternano vicende comiche, drammatiche, realtà e finzione, soluzioni inattese e rivelazioni ironiche, e di tanto in tanto prendono la scena camei di squisita fattura, come Marina, Marinella per gli amici, signora piuttosto matura, «avvolta in una densa nuvola di Opium, truccata in modo vistoso, non magra e che esibisce una scollatura che sarebbe impegnativa anche per una trentenne».

Il filo rosso che tiene unito il tutto è tessuto dalle parole scelte con cura da Gianrico Carofiglio, mai banali, mai casuali, taglienti e in grado di svelare le verità celate nei dettagli dell'esistenza con una magistrale economia di parole, che nascono per esprimere ma anche per interrogare, tanto l’autore quanto il lettore.

 

 

Chiara Galimberti per La Libreria Italiana

 


1-10 of 17