Iniziative‎ > ‎Salotto Poetico‎ > ‎

2013 #02 - Roberto Roversi

L'appuntamento è per venerdì 17 maggio alle ore 19:00 in Libreria.

Roberto Roversi
Lo scrittore e poeta Roberto Roversi è nato a Bologna nel 1923.
Appena ventenne, Roversi si arruolò fra i partigiani, e partecipò alla Resistenza in Piemonte. Le prime raccolte di poesie risalgono già a questo periodo e sono pubblicate negli anni Quaranta dalla Libreria antiquaria Mario Landi. Dal 1948 al 2006 ha svolto l'attività di libraio antiquario a Bologna, dove ha gestito la Libreria Palmaverde.
Nel 1955 Roversi fondò con Francesco Leonetti e Pier Paolo Pasolini la rivista "Officina",  e in seguito una seconda rivista, "Rendiconti". Attorno alla metà degli anni Sessanta smise di pubblicare con i grandi editori, limitandosi a distribuire liberamente fogli fotocopiati  e a collaborazioni con piccole riviste autogestite.
Roversi è autore anche di testi teatrali, come Unterdenlinden, Il Crack e La macchina da guerra più formidabile, e di canzoni: ha scritto per Lucio Dalla Il coyote, Nuvolari, Anidride solforosa, e per il gruppo degli Stadio, tra le altre, Chiedi chi erano i Beatles. 
Nel 2008 è uscito per l'edizione di Luca Sossella Tre poesie e alcune prose, un volume di 576 pagine che comprende: Dopo Campoformio, Le descrizioni in atto e i versi degli anni Settanta e Ottanta riuniti nel Libro Paradiso, oltre a due estratti dai romanzi Registrazione di eventi e I diecimila cavalli, e da una scelta di scritti dal titolo Materiale ferroso, che dimostrano l'impegno tra la teoria della poesia e l'azione politica.
Nel 2010 uscì in cinquanta esemplari fuori commercio la versione integrale del poema L'Italia sepolta sotto la neve.
Roberto Roversi è scomparso a Bologna nel settembre del 2012 all'età di 89 anni.

Ċ
Libreria Italiana Lussemburgo,
15 mag 2013, 03:23